mercoledì 24 settembre 2008

Il barcone avvistato nei giorni scorsi ma il maltempo ha reso impossibili le ricerche
La tragedia avvenuta probabilmente fra venerdì e sabato. Proseguono le ricerche

Immigrazione, naufragio a Malta
Recuperati decine di cadaveri



Immigrazione, naufragio a Malta Recuperati decine di cadaveri
LA VALLETTA - Strage di immigrati al largo di Malta. Recuperati decine di cadaveri a circa 30 miglia dalla costa. Secondo il quotidiano locale L-Orizont,gli annegati sarebbero almeno 35. Il barcone, stracarico di clandestini, era stato avvistato da un elicottero tedesco nei giorni scorsi. Nonostante il mare grosso e venti forti, un aereo militare ed una motovedetta della marina maltese avevano perlustrato lo specchio di mare indicato dal pilota dell'elicottero, ma il barcone non fu trovato. Le ricerche sono proseguite sabato scorso per tutta la giornata senza successo. 

Solo ieri sera, l'incrociatore francese Arago ha avvistato i corpi. Le autorità ritengono quindi che il naufragio sia avvenuto fra venerdì e sabato. Ma il mare si è di nuovo ingrossato e le ricerche sono state sospese. 

Appena 
un mese fa, sempre al largo dell'isola di Malta, 70 clandestini caddero in mare da un barcone carico di clandestini: furono recuperati solo 8 cadaveri. L'ultima tragedia di un'infinita catena di disgrazie del mare accadute sulle rotte della speranza. 

La maggior parte dei migrati che raggiungono Malta o che sono aiutati a largo delle coste dell'isola partono dai porti libici. Medici senza frontiere Italia ha recentemente fatto riferimento ad un bilancio di 380 clandestini morti nel canale di Sicilia - il braccio di mare situato nel Mare Mediterraneo tra la Sicilia e la Tunisia - durante i primi sei mesi di quest'anno, dopo i 500 nel 2007. Secondo il bilancio dell'associazione Fortress Europa, rassegna stampa che fa memoria delle vittime della frontiera, dal 1988 il bilancio sarebbe di 12.566 morti e di 4.646 dispersi nel canale di Sicilia.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori