giovedì 30 ottobre 2008

Crimini georgiani in Ossezia del sud



La Georgia ha commesso crimini di guerra durante la sua invasione della provincia separatista dell'Ossezia del sud. Lo sostiene la Bbc in virtù di testimonianze raccolte in loco che parlano di carriarmati che hanno sparato direttamente contro le case e di come i militari abbiano aperto il fuoco contro la popolazione civile in fuga. Le accuse dell'emittente britannica vanno di parti passo con le prove raccolte da organizzazioni per la tutela per i diritti umani come Human Rights Watch, che puntano il dito contro l'uso indiscriminato della forza da parte della Georgia e l'attacco deliberato contro i civili. Queste accuse sono da considerarsi crimini di guerra in violazione delle Convenzioni di Ginevra. Decade così il castello di accuse contro la Russia e l'immagine di "vittima" della Georgia costruita da Washington per stigmatizzare l'intervento in Ossezia del sud.
Fonte: liberazione

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori