sabato 1 novembre 2008

La crisi americana in cifre


Gli Usa arrivano alle elezioni mentre temono la recessione. Ma l'economia non è l'unico problema da risolvere

A pochi giorni dalle elezioni, ecco un'istantanea degli Usa. Chiunque sia il prossimo presidente, dovrà fare i conti con questi numeri:

  • 9,5 milioni di disoccupati, il 6,1 percento della popolazione, livello paragonabile al post 11 settembre

  • 550.000 case pignorate nel solo 2008, altre 2,8 milioni previste entro la fine 2009

  • 45,7 milioni di americani senza assicurazione medica, 100 milioni assicurati solo attraverso la propria azienda: se perdessero il lavoro perderebbero anche la copertura medica

  • 37 milioni di americani vivono sotto la soglia della povertà, un quarto sono afro-americani, il 20 percento sono minori sotto i 18 anni

  • 700 miliardi di dollari concessi dallo Stato ai signori di Wall Street dopo il crollo delle Borse di fine settembre scorso

  • 3.000 miliardi di dollari spesi per la guerra in Iraq, oltre 4.000 soldati morti, 31.000 feriti

  • 250 milioni di armi da fuoco in circolazione, una famiglia americana su due possiede almeno una pistola

  • 12 milioni di clandestini, il 60 percento dei quali messicani. 500.000 nuovi ingressi ogni anno

  • 1,2 miliardi di dollari stanziati dal Congresso per costruire un muro da 1.000 km che separi Usa e Messico

  • 2,3 milioni di americani in carcere, record mondiale. Quattro su 10 sono afro-americani (i neri sono il 12 percento della popolazione statunitense)

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori