lunedì 15 dicembre 2008

Il "mondo multipolare" e la fine dell'egemonia americana in alcune zone del mondo

Il presidente russo Medvedev e quello argentino Cristina Fernández sono riusciti a concludere numerosi accordi tra i due paesi citando spesso il termine "mondo multipolare" per significare la fine dell'egemonia americana in alcune zone del mondo.
In effetti negli ultimi mesi la Russia ha allacciato una serie di relazioni con i paesi latino americani scoprendo un inedito interesse per la regione, in precedenza troppo controllata dagli Stati Uniti per permetterle di instaurare relazioni profonde.
Al termine della visita della Fernandez in Russia è stata annunciata la firma di numerosi contratti soprattutto in tema di energia sia nucleare che convenzionale, e tecnologia; in un documento congiunto è stato garantito pieno appoggio a tutte le attività, in primis dell'Onu, per la risoluzione dei conflitti tra i vari paesi del mondo onde arrivare ad una nuova visione internazionale multipolare .
La presidente argentina ha voluto anche sottolineare come l'egemonia di qualche nazione (mai citati gli Usa, ma il riferimento è molto chiaro) che ha imposto agli altri paesi determinate politiche economiche, abbia trascinato il mondo verso una grave crisi economico-finanziaria.
Nel documento congiunto finale si auspica anche la soluzione pacifica di fronte all'Onu della disputa tra Gran Bretagna ed Argentina per le isole Malvinas (o Flakland ) causa di un conflitto bellico nel 1982.
di Paolo Menchi

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori