giovedì 11 giugno 2009

Anestetizzati da una realtà che non ci fa più dire: "Nun te reggae più"?


Rino Gaetano è sempre stato etichettato come una sorta di "giullare" della musica italiana, senza una giusta collocazione politica, con le sue canzonette allegre e un pò sempliciotte. Emergeva al fianco di grandissimi dello scenario musicale italiano, come De Gregori, Dalla, Venditti e Cocciante, per cui era facile individuare in lui la figura dell'istrione, il classico personaggio buono nei momenti di allegria.

Sovente però proprio per le sue peculiarità è stato visto come il vero musicista italiano, ovvero come colui che ha creato un tipo di musica lontana dagli influssi di altre nazioni e tradizioni, ma condita semplicemente da quel modo italico di vivere la vita.

Con la sua spensieratezza, il suo modo scansonato, a volte quasi irriverente, arrivava ad affrontare temi importanati, rappresentando musicalmente i costumi di una società italiana che si stava piano piano smarrendo. Nel brano "Nun te raggae più" dà un'immagine semplicemente disarmante su uno status quo ormai consolidato, una condizione che non è cambiata se non in peggio. Da qui nasce un'ultima riflessione è stato lui ad anticipare i tempi, ad "essere avanti", oppure siamo noi italiani che siamo stati anestetizzati da una realtà che non ci fa più dire: "Nun te reggae più"?

di Walter Bianchi

Link: http://associazionepasolini.org/index.php?option=com_frontpage&Itemid=1

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori