giovedì 30 settembre 2010

Ecuador, è stato di emergenza. "Viva Correa!"




Il consigliere giuridico della Presidenza dell'Ecuador, Alexis Mera ha dichiarato lostato d'emergenza in tutto il territorio nazionale a causa di "un fallito colpo di Stato".
Adesso sarà l'esercito ad occuparsi dellasicurezza interna. Lo stato d'emergenzadurerà una settimana.


Alcuni militari dell'Aeronautica (fonti dicono almeno 150 militari) continuano a occuparel'aeroporto internazionale di Quito e hannorifiutato di negoziare con il ministro della Difesa Javier Ponce che aveva offerto la disponibilità a dialogare.
Nel frattempo tutti i paesi dell'area hanno espresso solidarietà al presidente Correa. IlPerù ha chiuso le frontiere e interrotto gli scambi commerciali. Il Presidente Alan Garciaha sottolineato il suo appoggio a Correa e dichiarato: "Quei quattro golpisti che per avere nelle mani un'arma pensano di avere diritto di imporre la loro volontà".



Anche il vicepresidente della Colombia, Angelino Garzon ha fatto sapere che Bogotà"riconosce come governo legittimodell'Ecuador quello guidato dal PresidenteCorrea".
Nestor Kirchnerex presidente argentino eoggi segretario generale dell'Unasur(Unione delle Nazioni Sudamericane) ha espresso il "fermo sostegno e la massima solidarietà a Correa di fronte al tentativo di inversione dell'ordine costituzionale da parte di settori corporativi delle forze di sicurezza.L'America del Sud non può tollerare sotto nessun aspetto che governi democraticamente eletti vengano sottoposti a pressioni e minacce da parte di settori che non vogliono perdere privilegi".
Il Presidente venezuelano Hugo Chavez ha lanciato un appello ai paesi amici: "Popoli dell'Alleanza Bolivariana e dell'Unasur state in allerta! Viva Correa!"


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori