sabato 2 ottobre 2010

Berlusconi il bestemmiatore

Personalmente, non credo che un presidente del Consiglio si debba dimettere perché si è fatto beccare a bestemmiare. O meglio, il nostro presidente del Consiglio avrebbe tanti di quei motivi per dimettersi che una bestemmia arriva ormai buona ultima.

Ma se c’è ancora un po’ di decenza, allora da ora in poi nessuno si azzardi a condannare o estromettere dai palinsesti chi bestemmia in un fuori onda Rai, in un campo di calcio, in un’aula scolastica.
Che almeno la blasfemia, almeno quella, sia uguale per tutti.

di Marco Bracconi

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori