mercoledì 15 dicembre 2010

Contro i ladri di futuro ribellarsi è giusto!!!

Mentre dentro le aule istituzionali si realizzava il teatrino della politica, nelle strade di Roma ed anche in altre città, migliaia e migliaia di ragazzi hanno rivelato pubblicamente l'esistenza di una nuova generazione politica che intende pesare come variabile indipendente sullo scenario generale del paese.
Migliaia di giovani e giovanissimi hanno portato in piazza la percezione diffusa di chi vede il loro futuro rubato dagli eurocrati di Bruxelles, dai ricchi finanzieri europei e dalla loro longa manu bipartizan in Italia, ma hanno anche dimostrato una determinazione importante nel cercare di far pesare sulla bilancia le esigenze sociali dentro la crisi piuttosto che i ridicoli balletti parlamentari di maggioranza e opposizione. Chi parla di black block per spiegare la durezza degli scontri nella capitale mente sapendo di mentire o si rifugia in una versione opportunista di fronte alla realtà.

Se qualcuno pensava che questo movimento degli studenti fosse il solito evento di stagione o magari un bacino di raccolta elettorale, adesso deve prendere atto che così non è. E' la crescita rapida e diffusa di una coscienza della propria condizione e delle proprie prospettive negate che è esplosa a ridosso di quei palazzi del potere blindati dietro migliaia di agenti di polizia e dentro una zona rossa, mentre dovrebbero formalmente esprimere la rappresentanza democratica del paese.
Il 14 dicembre segna uno spartiacque con il presente politico di questo paese e con quelle forze politiche che continuano ad alimentare un balletto parlamentare o extraparlamentare ormai completamente fuori contesto.
La nostra solidarietà va ai giovani arrestati, i nostri apprezzamenti ai giovani che a Milano hanno occupato la Borsa, la nostra gratitudine va alle migliaia di giovani che a Roma hanno mandato pubblicamente al diavolo i ladri di futuro e i depotenziatori professionali del conflitto sociale.
A Roma come a Londra, a Parigi come ad Atene i popoli d' Europa si vanno sollevando contro la crisi. Ribellarsi è giusto. 

di redazione

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori