lunedì 26 aprile 2010

Vendola da Marzabotto a "Che tempo che fa" passando per Monte Sole riaccende "la speranza partigiana" nel giorno della Liberazione


Domenica 25 Aprile Nichi Vendola è stato ospite della trasmissione di RAI 3 “Che Tempo che Fa”, in onda alle 20.10 e condotta da Fabio Fazio, in concomitanza con la partecipazione alla manifestazione nazionale del 25 Aprile a Milano, organizzata dall’Associazione Nazionale Partigiani.
In mattinata è stato a Marzabotto e a Monte Sole dove nel 1944 la violenza nazifascista uccise centinaia di civili, anziani, donne e bambini. "Ricorderò la liberazione dell’Italia dal nazifascismo prima lì, nel tragico teatro di quel doloroso eccidio, e poi parteciperò alla manifestazione nazionale a Milano, organizzata dall’Associazione Nazionale Partigiani. Abbiamo il torto di aver trasformato il 25 aprile in un’immagine oleografica e di aver fatto dei valori della Costituzione un richiamo retorico. Non siamo stati in grado di spiegare alle giovani generazioni che non stavamo raccontando una stagione della nostalgia ma del loro avvenire.

Il 25 Aprile rappresenta lo spartiacque della storia della libertà e l’antifascismo è la bussola con cui oggi più che mai dobbiamo guardare il presente e il futuro perché nessuna conquista di civiltà è al riparo per sempre. Per costruire un mondo di pace occorre, con impegno e passione, promuovere politiche attive di pace, solidarietà, cooperazione e mantenere sempre viva la memoria di un pezzo drammatico della storia del nostro Paese".


Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori