sabato 22 maggio 2010

Il "virus neoliberista" dopo l'Argentina ha contagiato l'Europa


Dopo aver portato la devastazione nella loro patria di origine, gli Stati Uniti, il "virus neoliberista", per usare l'espressione corretta di Samir Amin, ha contagiato l'Europa. Di fronte ai sintomi inoccultabili della crisi, i mercati reagiscono con il tipico mix esplosivo di avidità e irrazionalità, mostrando il loro scetticismo circa le ricette per uscire dalla crisi elaborate dal G-20, il FMI e la BM.

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori