giovedì 24 marzo 2011

Vergognosamente Sallusti

Questa è la nuova prima pagina de Il Giornale. Sembra una di quelle copertine satiriche, fatta da qualche blogger buontempone con troppo tempo libero da dedicare allo smanettamento col Photoshop. E invece è vera. Viene descritta una realtà alternativa, la solita, nella quale milioni e milioni di profughi tentano di sbarcare sulle nostre coste, naturlmente non perché sono disperati, perseguitati, uccisi, affamati, sottoposti a una feroce dittatura. Ma perché vogliono venire in Italia (anzi, in Padania possibilmente) per stuprare le nostre donne, svaligiare le ville dei lettori creduloni del Giornale, commettere atti di criminalità, lavorare disonestamente, spacciare droga e imporre l'Islam nella versione più estremista come unica religione, costringendoci tutti ad andare in giro con il burqa. L'editoriale di Sallusti è a dir poco delirante.
Si noti anche la notevole faccia tosta nell'addossare al cinema italiano (che pure non splende di suo in questo periodo, salvo rare eccezioni) la colpa dell'irresponsabile aumento del carburante, già a livelli stratosferici, che genererà altra inflazione. Con il titolo 'Gli USA: "Grazie a Silvio il raìs non ha l'atomica"?' si toccano nuove vette di ridicolo nel tentativo incredibilmente goffo di capovolgere la realtà e inventarsi panzane di sana pianta.

di Tiger

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori