mercoledì 8 giugno 2011

Vota 4 volte SI

Rete controg8
 per la globalizzazione dei diritti

Mercoledì 8 giugno dalle 18 alle 19 sui gradini del palazzo ducale di Genova, 471° ora in silenzio per la pace.
Incollo il volantino che verrà distribuito.
Altre info su www.orainsilenzioperlapace.org



Il 12 e il 13 Giugno 2011


Vota 4 volte SI


VOTA 2 VOLTE SI PER FERMARE LA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA
Perché si scrive acqua ma si legge democrazia
Ricordate le argomentazioni di chi contestava i g8 nel 2001?
“Individuiamo gli otto come autori e garanti di un sistema internazionale profondamente ingiusto, che riserva al 20% più ricco degli abitanti del pianeta l'80 % delle risorse disponibili; che attua misure legali ed economiche sempre più escludenti e che non può né vuole risolvere il problema della miseria neppure all'interno degli stessi paesi ricchi;  che non esita a ricorrere alla forza delle armi per difendere i privilegi, le fonti energetiche e la leadership dell'unica grande potenza rimasta, gli Stati Uniti
…….. gli aggiustamenti strutturali imposti ai paesi più poveri come condizione per i prestiti o per risibili cancellazioni del loro debito estero, sono stati giudicati uno strumento di indebita ingerenza nelle loro economie, volto ad  imporre o accelerare le privatizzazioni ed i tagli alla spesa sociale  allargando sempre più la forbice tra poveri e ricchi…

(dal documento della rete controg8 per la globalizzazione dei diritti, 2001)

Uno degli aggiustamenti strutturali imposto dalla Banca mondiale era, ed è, laprivatizzazione di tutto, dalla scuola, alla sanità, all’acqua.

Le guerre di oggi vengono combattute per il petrolio, il più “privatizzato”  dei beni . Iraq, Afghanistan, Libia: chi crede più alle balle sulle guerre umanitarie?
E’ in atto un processo di privatizzazione e spartizione dell’acqua a livello mondiale, e  nel futuro ci costringeranno a fare le guerre anche per l’acqua, in nome del profitto delle multinazionali.
Sappiamo quanto sarà difficile fermarli perché controllano il Parlamento ed i mezzi di comunicazione di ogni tipo. I poteri politici e mediatici non vogliono che i cittadini decidano e tentano in tutti modi di impedire che il quorum del 50%+1 sia raggiunto. Per questo il 12 e 13 giugno dobbiamo votare due SI ai quesiti sull’acqua per opporci alla sua privatizzazione che significa aumento delle bollette, peggioramento del servizio, riduzione dei posti di lavoro.
IL TERZO  SI è per fermare il nucleare   e cancellarlo da qualsiasi programma futuro di governo 
ILQUARTO SI è per abolire il legittimo impedimento   in modo da rendere tutti i cittadini uguali davanti alla legge.


Inviato a Nuovediscussioni-SudTerrae da Norma

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori