sabato 8 gennaio 2011

KALANDIA, il Check Point fra Ramallah e Gerusalemme

KALANDIA è il nome del Check Point fra Ramallah e Gerusalemme. Spesso la mattina lo attraverso in autobus. Europei e palestinesi con la carta di identità azzurra, dei residenti nel territorio di Gerusalemme, restano sull’autobus per il controllo: un soldato con il mitra in mano si sistema vicino alla porta, l’altro passa fra i sedili e chiede i documenti.
I palestinesi che risiedono nei territori, ed hanno la carta di identita verde, devono invece scendere ed attraversare un lungo e stretto corridoio di gabbie metalliche. Madri e ragazzini, anziani con pacchi e mercanzie, student i e lavoratori, religiosi che vanno a pregare, si affollano nei tetri corridoi in attesa di imboccare le strette porte girevoli di sbarre di ferro dove si ingombrano prima di presentare i documenti ai militari dietro una finestra blindata.
A volte al check point c’e una ambulanza palestinese che porta un malato o una partoriente negli ospedali israeliani. L’ambulanza deve fermarsi in attesa che arrivi quella israeliana per il trasferimento e se ritarda le donne partoriscono sotto lo sguardo dei soldati che sono autorizzati ad assistere.

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori