martedì 25 gennaio 2011

Daniele Capezzone teme la disoccupazione: "Povero Daniele, chi se lo piglia a uno con un curriculum così se non Berlusconi?"

Il giovanotto comincia ad avere paura del futuro. Il giovanotto ovviamente è Daniele Capezzone portavoce del Pdl, già paladino dei diritti civili con i Radicali e poi defenestrato da Marco Pannella in persona per atterrare, in via provvisoria, prima con ospitate goliardiche da Chiambretti e poi alla direzione dell’agenzia di Srampa più amata dai servizi, Il Velino. Si preoccupa Capezzone, e ne ha tutte le ragioni. Perché vai a vedere che a furia di parlare di governi tecnici qui e governi tecnici là vai a vedere che un governo tecnico prima o poi ci scappa fuori. E allora… All’armi! Ecco infatti cosa ha dichiarato il giovanotto pochi minuti fa sull’argomento: ”Chiunque si illuda di ritentare
la strada del ribaltone, tessendo la tela di governi tecnici o tecnico-politici, sbaglia due volte. Primo: perche’ non riuscira’ nell’impresa. Secondo: perche’ si tratterebbe di un’offesa alla democrazia.

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori