domenica 13 marzo 2011

Un prete argentino condannato POR OPINAR DISTINTO

A proposito di diritti negati, violati alla democrazia, alla libertà di espressione, sentite cos’è capitato, nei giorni scorsi, a un prete argentino, Nicolas Alessio, di 53 anni.
(Il reverendo padre José Nicolas Alessio)
Il fatto è accaduto nella bellissima città di Cordoba dove il Tribunale interdiocesano lo ha condannato e cacciato dalla Chiesa e dalla casa parrocchiale, nella quale abitava da 27 anni, per avere egli espresso un’opinione differente (opinar distinto) dalla posizione ufficiale della gerarchia cattolica a proposito delle legge (argentina) che autorizza il matrimonio gay.
Si stenta a crederci, ma così è stato. Come, ieri (7/3/11) informava il “Clarin, il più diffuso quotidiano di Buenos Aires, che riportava anche brani della sentenza sanfedista.

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori