domenica 11 settembre 2011

Chi ha paura delle intercettazioni?


“Le intercettazioni costano troppo perché gli investigatori intercettano i mafiosi mentre fanno l’amore oppure parlano con le loro mamme”. Parole del sottosegretario del governo Berlusconi, Daniela Santanchè, rilasciate in un'intervista a Canale 5, qualche mese fa.
Oggi le dichiarazioni del ministro dell'Agricoltura Saverio Romano al giornale online LiveSicilia: “Voi – dice – fate il vostro lavoro. Avete le intercettazioni e le pubblicate. C’è però qualcuno che ve le fornisce…”
Ci sono altre dichiarazioni di politici di primo piano, compreso quelle del premier Berlusconi. che non consentirebbe a questo mio obsoleto computer, di menzionarle tutte. Ma la cosa certa è, che i nostri rappresentanti politici sono davvero ossessionati da questo mezzo d'indagine in mano agli investigatori. Intanto, occorre chiarire che quando si esercita una professione o un mestiere, si deve tenere in mente che la legalità dovrebbe essere il proprio faro di riferimento.

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori