giovedì 23 febbraio 2012

Facciamoci del male ancora con il PD, il partito morto dalla nascita



La Sinistra italiana si è sempre contraddistinta per tratti di puro “masochismo”, una vera e propria “pulsione autodistruttiva”… sintetizzabile nello slogan “facciamoci del male!”.
Ma l’ancor in fasce Partito Democratico deve aver ereditato “il meglio” dai suoi predecessori, visto che, bruciando ogni tappa, in soli 4 anni sta raggiungendo vette ancora inesplorate di “sadismo”!

Prima venne il caso Puglia (la vittoria alle primarie regionali del governatore Nichi Vendola). E tutti -nel Pd- la presero con filosofia…

Poi vennero quelli Milano, Napoli e Cagliari (le vittorie alle primarie comunali di candidati tutti “antagonisti” al Pd!). E alcuni -nel Pd- iniziarono a interrogarsi con circospezione…
Adesso è accaduto anche a Genova (la vittoria alle primarie dello sconosciuto Marco Doria, sostenuto da Sel, contro le due donne di ferro del Pd: l’uscente sindaco Vincenzi e la senatrice Pinotti).

Nessun candidato del Pd pare sfuggire alla “maledizione di Veltroni”: è sufficiente l’“abbraccio mortale” del Partito perché un candidato -anche qualora autorevole- venga automaticamente “fatto fuori”, essendo visto dagli elettori come un “uomo d’apparato”!


Come interpretare questo “malessere”?
Un partito che vanta d’essere il primo in Italia (se non altro in base ai sondaggi…) può rassegnarsi alla sconfitta???

di Gaspare Serra
Articolo inviato a Nuovediscussioni-SudTerrae dall'autore Gaspare Serra

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori