sabato 3 marzo 2012

DON GALLO: PERCHÈ SONO NO TAV?

Quando venne a trovare i Valsusini in passato li definì “Imprescindibili”, sabato invece ci ha chiamati “presidio di Resistenza”. Il polivalente di Vaie strapieno, più di mille persone, una coda di persone rimaste fuori, tutto questo in occasione della visita di Don Gallo in Valle.
83 anni compiuti da poco ma l’energia e la grinta di un ventenne hanno spinto “Il Gallo” in due ore di intervento. Molteplici i temi toccati, dalla Resistenza al No Tav, ai politici corrotti, al fascismo, la chiesa… Andrea ne ha per tutti, la verve che lo distingue incanta la platea che lo ascolta in silenzio con attenzione e che sbotta solo per applaudire alla considerazioni e alle battute di Don Andrea.
“Sono No Tav e sono fiero di esserlo, …gurda che bella gente che c’è qui, il Governatore non sa cosa si perde! …vabbè anche se non viene, va bene lo stesso…”

Cerca nel Blog

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori